L’importanza di essere primi su Google

Una recente statistica dal titolo The Changing Face of SERPs:Organic Click Through Ratemessa in atto da Optify, porta in risalto un argomento ormai noto: essere ai primi posti nei risultati di ricerca di Google è fondamentale per la visibilità della propria azienda o brand.

click-suposizione

I dati in analisi si riferiscono ad un insieme di informazioni raccolte da siti B2B e B2C durante il mese di dicembre 2010.

Questi risultati mostrano chiaramente che mediamente una pagina posizionata al primo posto nella SERP di Google otterrà circa il 37% di click through rate.

La ricerca mette in luce come sia fondamentale posizionare la pagina entro i primi 3 posti in Google: infatti il 2° posto avrà mediamente un CTR del 12.5% mentre il 3° posto avrà un CTR del 9.5%.

L’implicazione di questi risultati mostra chiaramente (come secondo Optify) che, se si raddoppiano gli investimenti per passare dalla seconda posizione alla prima si potrebbero facilmente triplicare  le  visite per quella specifica parola chiave.

Nota: dalla ricerca si evince come si avrebbero maggiori CTR in media essendo posizionati in 10 posizione piuttosto che in 11.

Tenuto conto delle recenti modifiche alla SERP, qual è la curva CTR  per i risultati organici?
Data la natura volatile della SERP, in particolare nei ultimi anni mesi, l’esatta posizione su una pagina è meno prevedibile e monitorizzabile. Per questo motivo, Optfy ha analizzato il CTR medio della prima pagina confrontandolo con  il CTR medio della seconda pagina

 visibilita-serp

E’ emerso come il CTR medio sulla prima pagina sia del 8,9%, di gran lunga superiore rispetto al CTR del 1,5% nella seconda pagina. Questo enfatizza ancora di più quanto sia importante essere presenti in prima pagina infatti gli sforzi lato SEO devono essere focalizzati sulla circolazione delle parole chiave per la prima pagina e non necessariamente alla prima posizione (anche se sarebbe auspicabile). Questi dati inoltre mettono in risalto come i risultati prodotti dalla seconda pagina sono “buoni” solamente per il monitoraggio delle tendenze, ma non ha quasi mai valore per il business.

Oggi essere sul web è importante ma essere visibili è FONDAMENTALE.

Share